Un Sinodo per le Chiese di Cuneo e di Fossano

Il vescovo Piero Delbosco invita tutti i fedeli e le persone di buona volontà a mettersi in ascolto per immaginare la nostra Chiesa

 

Il percorso di unificazione delle diocesi di Cuneo e di Fossano giunge ad una svolta con la proposta del Vescovo di intraprendere un cammino sinodale unitario, nell’anno pastorale 2020/2021, partendo da assemblee parrocchiali sul territorio e arrivando, in primavera, alla convocazione di assemblee sinodali diocesane unitarie.

Domenica 4 ottobre in ciascuna zona pastorale  è prevista una celebrazione per inaugurare questo cammino con la preghiera, invocando lo Spirito Santo. Ecco il messaggio del Vescovo Piero.

«Facciamo due passi insieme?».

A tutti i fedeli e a quanti sono interessati a dialogare con noi!

Vi propongo: «Facciamo due passi insieme?». Mi ispiro ad uno dei brani più conosciuti del Vangelo, l’incontro di Gesù con i discepoli di Emmaus. Racconta la storia di persone in cammino: «mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro» (Lc 24,15). Anche se tristi e scoraggiati, camminando con Gesù ritrovano speranza.

In questo nostro tempo, non facile, ma anche ricco di novità e di opportunità, rivolgo a tutte le persone di buona volontà un sincero invito a fare due passi con le nostre chiese locali di Cuneo e di Fossano.

Tutti, in modi diversi, abbiamo avuto esperienze o contatti con le comunità parrocchiali dei nostri paesi o della nostra città. Qualcuno si è trovato bene in quegli incontri ed ha continuato a frequentare con assiduità gli ambienti di Chiesa. Altri li frequentano sporadicamente. Altri ne hanno preso le distanze.

Eccomi con la proposta di fare un Sinodo, cioè un cammino condiviso di ascolto e di confronto aperto con tutti. Le nostre Diocesi stanno condividendo un percorso verso l’unificazione, che ha suggerito di coinvolgere i fedeli mediante un Sinodo. Molte parrocchie stanno confluendo in unità pastorali più ampie, che richiedono cambiamenti di mentalità non facili. Da qui viene la necessità di ascolto reciproco e di confronto.

Vengano convocate in ogni parrocchia consigli parrocchiali e, per quanto possibile, assemblee aperte a tutti, per confrontarsi su temi comuni, sollecitati dalle domande che verranno suggerite da un gruppo di studio. Successivamente, in primavera, convocherò delle assemblee sinodali, a cui far partecipare delegati delle parrocchie, per condividere quanto emerso e per proseguire nel confronto e nel discernimento. In tutte queste fasi, vorrei che fosse intensificato l’ascolto di singole persone o gruppi di vario genere, in modo che possano offrire riflessioni o suggerimenti.

Sarà un tempo speciale di ascolto e di discernimento, anche di revisione e autocritica, orientato al futuro, con la speranza di avere nel Vangelo nuove risorse da offrire per il bene delle persone e della società in cui viviamo e con cui condividiamo sogni e difficoltà.

Ai fedeli cattolici dico: «Ascoltate quanto lo Spirito vi suggerisce, in ogni modo, anche quando le voci sono scomode o difficili da decifrare!».

Ai fedeli che non sono della Chiesa Cattolica, dico: «Aiutateci in questo cammino e pregate per noi!».

A tutti dico: «Ascoltate ogni voce che risuoni nella vostra coscienza e non temete di interpellarci e di condividere con noi quanto anima il vostro spirito!».

Vi ringrazio di cuore e invoco ogni bene per ciascuno!

+ Piero Delbosco

Vescovo di Cuneo e di Fossano

 

Documentazione_immagine.jpg

Un tetto nuovo per la Crusà

   Recupero delle coperture e valorizzazione

della Chiesa di Santa Croce.

 

A tutta la comunità parrocchiale

Pur pienamente consapevoli che tutte le cappelle della nostra Parrocchia ormai risentono del tempo, dopo attenta riflessione e lungo confronto (anche con la Diocesi), si è deciso di intervenire subito sulla Cappella di Santa Croce.

Tale scelta è dovuta a due principali motivi: il primo legato all’urgenza di un intervento strutturale, in quanto il pessimo stato in cui versa il tetto della Cappella stessa, ha provocato la rovina di molte parti interne (in particolare dei dipinti settecenteschi e ottocenteschi). Il secondo è legato alla storia di questa Chiesa: essa infatti ha da sempre accompagnato il cammino religioso di questa Città, e svolge tuttora il prezioso servizio di chiesa succursale per le celebrazioni feriali.

La spesa affrontata, che riguarderà il rifacimento del tetto e una successiva valorizzazione storica della Chiesa, è in maggior parte finanziata da contributi provenienti dall’ otto per mille, Fondazione san Paolo, Fondazione CRC e dal Comune di Borgo, ma anche dalle offerte dei parrocchiani, così indispensabili per la copertura finanziaria su un intervento così impegnativo.

Come Parrocchia si è pensato, per raccogliere fondi, di lanciare una sottoscrizione  specifica, omaggiando i benefattori con un bellissimo calendario 2021 esclusivo, riguardante la Chiesa della Crusà.

Chiediamo a tutti di sostenere e pubblicizzare questa iniziativa.

La Chiesa rimarrà chiusa da novembre 2020 a gennaio 2021

Alcune note tecniche

  • Ruoli:  progettazione, partecipazioni bandi e valorizzazione

Don Michele – Parroco – Committente e Responsabile generale progetto

Sig. Chiaramello Giovanni - progetto

Sig. Violino Igor  - Diocesi – progettazione e fondi 8 per 1000

Sig.ra Martini Isotta – NOAU – partecipazioni bandi e valorizzazione

  • Ditta appaltatrice: EDIL DESTEFANIS CONSORZIO

 

  • Valorizzazione

Dagli enti co-finanziatori è stato chiesto che al termine del cantiere si proceda anche ad una valorizzazione dell’edificio sacro. Stiamo prendendo in esame un piccolo progetto per l’abbellimento della facciata.

Inoltre…. Essendo stato installato (per maggior sicurezza) il ponteggio anche all’interno della chiesa e predisposto un camminamento interno, situazione finanziaria permettendo, si vorrebbe mettere mano anche ad una manutenzione dell’impianto elettrico (vi sono molte parti della navata con un’illuminazione quasi inesistente e non assolutamente conforme alle norme di sicurezza).

Intervenire in questo momento, costituirebbe un grande risparmio.

 

Ci affidiamo alla Provvidenza e alla sensibilità e generosità di tutti i borgarini.

Grazie di cuore!

don Michele

© 2023 by COMMUNITY CHURCH. Proudly created with Wix.com

  • Twitter Classic
  • c-facebook